Archivio per la categoria ‘DETTI E POESIE

BUONANOTTE A TUTTI   3 comments

 Buonanotte a tutti quanti

ai cattivi e pure ai santi

buonanotte ai generosi,

ai mariti un pò gelosi,

buonanotte ai curiosoni

ai musoni e ai timidoni

buonanotte ai pischelletti,

buonanotte ai vecchietti,

sogni d’oro ai coatti,buonanotte a tutti i matti

buonanotte a chi vuol bene

a chi soffre delle pene,

buonanotte agli amici,

e….ma si, anche ai nemici, buonanotte al sapientone

altrettanto all’ignorantone,

felice notte al disagiato,

al drogato emarginato,

buonanotte a bellie brutti,

a chi si crede il Padre Eterno,

al politico odierno,

buonanotte ai piccoletti….

sogni d’oro angioletti!

vi saluta la Paolina

altrimenti facciam mattina!!!!!

 

 

 

Pubblicato 14 novembre 2005 da amarcordrimini in DETTI E POESIE

Il mio cielo   1 comment

Ecco il mio cielo

vivo e pulsante 

 il mio presente, passato e futuro.

Mi parla, mi sostiene, mi sussurra,

mi indica la via sicura….

Cammino leggera,

la paura è esorcizzata,

la certezza è acquisita,

trabocco di gratitudine,

sono protetta e fiduciosa.

Mi sento solare, gioiosa e serena,

respiro amore

non sono mai sola!

Attraverso le nubi della vita

posso intravvedere il sole….

Cielo mio, cielo di tutti,

contagio di speranza

per chi su di te alza lo sguardo!

Pubblicato 9 ottobre 2005 da amarcordrimini in DETTI E POESIE

Il dono   1 comment

IL DONO
Prendi un sorriso
regalalo a chi non l’ha mai avuto
prendi un raggio di sole,
fallo volare là dove regna la notte.
Scopri una sorgente,
fà bagnare chi vive nel fango.
Prendi una lacrima,
posala sul volto di chi non ha pianto.
Prendi il coraggio,
mettilo nell’animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita,
raccontala a chi non sa capirla.
Prendi la speranza,
e vivi nella sua luce.
Prendi la bontà
e donala a chi non sa donare.
Scopri l’amore
e fallo conoscere al mondo.
Mahtma Gandhi
 

Pubblicato 20 agosto 2005 da amarcordrimini in DETTI E POESIE

Alcoolismo   2 comments

                        ALCOOLISMO
Per quelli che si perdono dietro al vino
e vanno a gustare vino puro.
Non guardare il vino quando rosseggia,
quando scintilla nella coppa
e scende giù piano piano;
finirà con il morderti come un serpente
e  pungerti come una vipera.
Allora i tuoi occhi vedranno cose strane
e la tua mente dirà cose sconnesse.
Ti  parrà di giacere in alto mare
o di dormire in  cima all’albero maestro.
"Mi hanno picchiato, ma non sento male.
Mi hanno bastonato, ma non me ne sono accorto.
Quando mi sveglierò? Ne chiederò dell’altro"…..
tratto da Proverbi
 

Pubblicato 1 agosto 2005 da amarcordrimini in DETTI E POESIE