Non ero sola   3 comments

Sono trascorsi pochi giorni,

ma tante cose sono successe….

VIETATO L’ACCESSO AL MALUMORE

 e allora via i patemi d’animo, vie le corse

negli ospedali nel cuore della notte

accompagnata dal triste suono della sofferenza,

unito al martellare del mio cuore

e all’ansia di "far presto". Si ricomincia ma voglio

affrontare con serenità

il nuovo intervento di mio marito.

IL SIGNORE E’ IL MIO PASTORE, NON MANCO DI NULLA…

E’ strano, in mezzo a tante vicissitudini ho ripensato

a un viaggio fatto diversi anni fa

in Grecia. Sono stata in Tessaglia, al nord e sono

approdata a Kalambaka: uno scenario

particolarissimo, dalla valle si ergono le Meteore

e lì il mio cuore si è avvicinato al cielo!

Le Meteore sono delle torri naturali di roccia e in

cima a quelle pareti a picco ci sono

stupendi monasteri abitati sin dal 985 dopo Cristo!

E’ uno spettacolo inimmaginabile

e quello che provavo io era condiviso da tutti:

mi sentivo intimorita, ammirata….

lì si capisce quanto l’uomo sia piccolo rispetto

al cielo, sorgono riflessioni e il desiderio

di andare ancora più su, di toccare con il dito

il Creatore di tutto e della nostra vita.

Ho sentito come l’esistenza umana sia piena di

vanità e come il mistero dell’universo

possa far si che eremiti, asceti, religiosi, ma anche

turisti, vengano attratti e affascinati

dalla forza universale delle Meteore.

Non so perchè, ma alle 4 del mattino,

sola nella sala d’attesa di un pronto soccorso,

dopo aver guidato per chilometri interminabili,

mi è venuto in mente tutto questo e mi sono

risentita avvolta da quel fascino e

rassicurata nello spirito. NON ERO SOLA!

 

 

Pubblicato 25 luglio 2008 da amarcordrimini in Senza categoria

3 risposte a “Non ero sola

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Ciao Paola,  Mi dispiace per il tuo caro marito, spero che ora
    sia tutto bene. So che hai una fede incrollabile, e questo ti aiuta
    tanto in questi momenti. Vi sono vicino, saluta caramente la tua
    metà e ti prego, fammi sapere al più presto buone notizie.
    Ciao, un abbraccio, vi auguro tanta serenità e tanti auguri
    di pronta guarigione per tuo marito, e che il Siognore vi dia
    la forza necessaria.
    Ciao, con tutto il mio affetto e la mia amicizia che sento
    legarmi a voi anche se non ci conosciamo personalmente.
    Vito

  2. è vero cara Paola…non siamo soli anche se a volte è così difficile crederci…però la presenza silenziosa di Qualcuno lassù o semplicemente di un amico qui giù, ci è di conforto e sostegno…So che non ci conosciamo e che non posso essere considerata un\’amica…ma sappi che almeno prego affinchè tu non sia sola e che abbia sempre al tuo fianco un angelo custode nascosto in un amico, in un passante, in un conoscente… pronto ad aiutarti e a donarti ciò di cui avrai bisogno.Prego per te e per la tua famiglia…sentiti accompagnata.tvb

  3. Dio lo senti quando sei al limite… della sofferenza, delle situazioni. quando tocchi il fondo della tristezza e della gioia Dio c\’è.. ad avvolgerti il cuore di tenerezza quando ti senti sola e a ridarti un vestito nuovo quando quello vecchio ce lo sporchiamo da soli come i bambini.
     
    ti sono vicino con la prghiera. tieni duro.. noi femmine siamo tipe toste 🙂 abbiamo qualcosa della madonna pure noi hehehhe
     
    un abbraccio grande.
     
    francesca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: